TFR in busta paga: come si calcola, tassazione, quando si eroga

L’integrazione del trattamento di fine rapporto (TFR) nella busta paga dei dipendenti rappresenta un aspetto importantissimo per il datore di lavoro. 

È l’indennità economica che spetta al lavoratore al termine del rapporto di lavoro: per calcolarlo è necessario dividere per 13,5 la retribuzione annua (compresi tutti gli elementi retributivi), escludendo i rimborsi spese e considerando riduzioni o detrazioni.

Vediamo nel dettaglio perché è importante e quali sono i fattori che entrano in gioco nel calcolo. In questo articolo esamineremo, inoltre, i benefici derivanti da un calcolo e una gestione accurati del TFR, nonché l’utilizzo di strumenti come Geobadge HR per generare i dati paga e semplificare la consegna delle buste paga.

Importanza del TFR come onere per il datore di lavoro

Il TFR rappresenta un onere significativo per il datore di lavoro, in quanto costituisce una componente importante delle retribuzioni dei dipendenti. 

Questo trattamento, che viene accumulato durante l’intero rapporto di lavoro, rappresenta un impegno finanziario per l’azienda, poiché dovrà essere erogato al momento del pensionamento o in altre circostanze specifiche. 

Un’adeguata gestione del TFR è essenziale per garantire la sostenibilità finanziaria dell’azienda e la corretta remunerazione dei dipendenti, tenendo conto del costo del dipendente, soprattutto nelle grosse aziende.

Calcolo del TFR per il datore di lavoro

Il calcolo del TFR per il datore di lavoro è basato su diversi fattori che devono essere attentamente considerati. Uno dei principali è l’anzianità di servizio dei dipendenti. 

Questo parametro tiene conto della durata del rapporto di lavoro di ciascun dipendente e influisce direttamente sull’importo del TFR che spetterà loro. 

Il TFR annuale si calcola, come già anticipato, dividendo la retribuzione per 13,5 e considerando riduzioni o detrazioni previste.

Il calcolo del TFR, inoltre, tiene conto anche di altre variabili, come la retribuzione di riferimento per il calcolo e l’applicazione di coefficienti correttivi, qualora fossero previsti dalla normativa o dagli accordi collettivi: aspetti cruciali da considerare, specialmente nelle grosse aziende.

Fattori coinvolti nel calcolo del TFR

Il calcolo del TFR richiede l’analisi di vari importi che costituiscono la retribuzione, come: 

  • i superminimi, 
  • il lavoro straordinario,
  • i premi, 
  • gli aumenti di anzianità,
  • le provvigioni, 
  • il cottimo. 

Vengono, invece, esclusi dal calcolo solamente i rimborsi spese e le somme erogate in modo occasionale, come ad esempio le indennità per trasferta o le indennità per ferie non godute.

Anzianità di servizio dei dipendenti

Questo parametro tiene conto della durata complessiva del rapporto di lavoro di ciascun dipendente e viene espresso in anni e mesi

L’anzianità di servizio incide direttamente sull’importo del TFR, poiché, in generale, maggiore è l’anzianità di servizio, maggiore sarà l’importo accumulato del TFR. 

L’anzianità di servizio viene calcolata considerando il periodo di lavoro continuativo presso l’azienda, comprese eventuali interruzioni o periodi di sospensione.

Modalità di erogazione del TFR per il datore di lavoro

Generalmente, il TFR viene erogato al termine del rapporto di lavoro. È possibile, tuttavia, richiedere un anticipo del TFR in determinate circostanze.

Per i dipendenti pubblici, la liquidazione del TFR avviene entro termini specifici. Non esiste, invece, un termine legale entro cui l’azienda può erogare il TFR, ma di norma ciò avviene entro 30-45 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. 

Geobadge HR per le buste paga

Geobadge HR rappresenta una soluzione innovativa per semplificare la gestione delle buste paga e rappresenta un valido supporto per l’ufficio paghe. Questo software intuitivo e completo offre strumenti avanzati per generare in modo preciso e affidabile i dati delle buste paga dei dipendenti.

Geobadge HR automatizza il processo di consegna, riducendo il rischio di errori e semplificando le operazioni per il datore di lavoro. Consente quindi di gestire in modo efficiente tutti gli aspetti relativi alle retribuzioni, dalla creazione dei dati alla consegna della busta paga ai dipendenti. Vuoi saperne di più?

Richiedi la prova gratuita di 60 giorni

Verrai ricontattato da un nostro consulente

Torna su