Stili di leadership: che tipo di leader sei?

Che cos’è la leadership?

Il tema della leadership è sempre stato molto importante per un imprenditore, ovvero la capacità di guidare un gruppo di persone verso un obiettivo specifico. Il leader è una persona capace di raggiungere gli obiettivi di business e, per poterlo fare, deve essere in grado di comunicare in maniera efficace con i suoi collaboratori, motivandoli.

Per questo motivo, il leader dovrebbe:

  • avere un atteggiamento positivo;
  • conoscere le sue potenzialità e quelle del suo team;
  • riuscire a migliorare il clima lavorativo;
  • essere in grado di formare nuovi leader.

Non esiste però un solo stile di leadership assoluto, ogni leader ha un diverso modo di fare, condizionato dalle sue esperienze e dalla sua personalità. Per poter essere un buon leader è necessario essere introspettivi, conoscere sé stessi in modo da capire quali sono le proprie caratteristiche e le aree di miglioramento.

6 tipi di leader

Nel 2001 Daniel Goleman pubblicò il libro Primal Leadership: Unleashing the Power of Emotional Intelligence, la cui traduzione in italiano è stata pubblicata nel 2002: Essere leader, in cui ha individuato 6 tipologie di leadership efficaci.

1 – Stile autoritario

Il capo autoritario impone la propria visione e le sue decisioni, tutti devono condividere le sue idee, non tollera insuccessi e coinvolge il resto del team nelle attività solo quando è strettamente necessario. Non si tratta sempre di persone spiacevoli, infatti diventa ostile raramente ed è solitamente amichevole, ma con i colleghi si comporta in maniera distaccata.

È opportuno rivolgersi a questo tipo di leader solo nei momenti di crisi dell’azienda perché, con l’andare del tempo, questo tipo di personalità potrebbe far diminuire la motivazione dei lavoratori.

2 – Stile democratico

È un leader in grado di valorizzare i propri collaboratori, coinvolgendoli nelle scelte aziendali. In questo modo gli obiettivi dell’azienda diventano traguardi importanti per tutto il team. Al centro di questo stile c’è la comunicazione, la collaborazione e il coinvolgimento delle persone, attività che apporteranno importanti benefici alla produttività.

Secondo uno studio dello psicologo Kurt Lewin questo è lo stile di leadership più efficace, in grado di condurre a risultati di qualità maggiore da parte del team.

3 – Stile visionario

Si tratta di un leader che riesce ad entusiasmare il team con il suo sogno, portando anche il gruppo a condividerlo come se fosse loro. Questo è caratteristico delle start up o di aziende che aspirano a cambiare direzione, ma non hanno ancora un prodotto così forte per poterlo fare. Si tratta di una persona sicura di sé, empatica, carismatica, appassionata e resiliente.

4 – Stile leader-coach

È una persona in grado di capire quali sono i punti di forza e di debolezza del suo team ed è soprattutto capace di aiutarli a migliorare, riuscendo così a raggiungere gli obiettivi aziendali. Investe sullo sviluppo futuro delle persone che lavorano con lui, presupponendo che anche i dipendenti siano motivati alla crescita personale e professionale. Queste persone sono empatiche, carismatiche e hanno una predisposizione ad aiutare gli altri, correndo il rischio di risultare, per certi versi, dei manipolatori.

5 – Stile affiliativo

Questo tipo di leader da enorme importanza alle relazioni e all’armonia del gruppo e mira a creare un ambiente di lavoro positivo e collaborativo. Le persone predisposte a questo stile di leadership hanno ottime doti relazionali e comunicative, bisogna però prestare attenzione a non dare più importanza ai rapporti personali a discapito degli obiettivi e della produttività.

6 – Stile esigente

Si tratta di un leader focalizzato sul raggiungimento degli obiettivi, nella maggior parte dei casi poco empatico, ama il successo e pretende che il team sia rapido e non commetta sbagli. Questo stile di leadership è utile nei momenti di emergenza o quando il team non è particolarmente esperto, ma alla lunga potrebbe portare più svantaggi che benefici perché i collaboratori potrebbero non sentirsi motivati e coinvolti.

Tutti i leader proposti da Goleman presuppongono buone doti comunicative, sanno gestire varie responsabilità, riescono ad essere un esempio per il team, sono in grado di motivare gli altri, risolvere i problemi e raggiungere gli obiettivi aziendali. Ogni persona è però differente e affronterà rischi e problemi con un approccio diverso. E tu quale tipo di leader pensi di essere?

Pin-con-cellullare-sx.png

Vuoi provare il nostro software di rilevazione presenze e attività per la tua azienda?

Richiedi la prova gratuita di 60 giorni

Verrai ricontattato da un nostro consulente
Torna su

Vuoi sfogliare la brochure?

Geobadge HR è l’innovativa suite (portale web + app) sviluppata per la gestione del personale.
Scopri cosa possiamo fare per te! Compilando il form scarichi la brochure per scoprire tutte le funzionalità, ti invieremo anche tutte le informazioni relative al prezzo.