29 Luglio 2022
bonus carburante 2022

Bonus carburante 2022: cos’è, come richiederlo e cosa deve fare il datore di lavoro

News 29 Luglio 2022

il bonus carburante 2022 è un contributo distribuito dal governo per i lavoratori privati. L’articolo 2 del decreto-legge n°21 prevede la possibilità di erogare un buono dal valore massimo di 200 euro per i lavoratori dipendenti da parte dei datori di lavoro

Chi può beneficiare del Bonus Carburante 2022?

Tutti i lavoratori dipendenti del settore privato potranno ricevere questo bonus. L’erogazione non sarà possibile per coloro i quali non hanno un contratto di lavoro subordinato, come: collaboratori, amministratori e tirocinanti.

Potranno beneficiare del bonus carburante 2022 solo i lavoratori del settore privato; quindi, dipendenti delle amministrazioni pubbliche di ogni tipo non potranno avvalersi del buono, fatta eccezione per 3 categorie:

  • dipendenti pubblici economici
  • lavoratori dipendenti di soggetti che non svolgono un’attività commerciale
  • lavoratori autonomi, sempre ché dispongano di propri lavoratori dipendenti

Come richiederlo e riceverlo?

Per ricevere il bonus carburante 2022 non servirà avanzare alcuna richiesta. L’erogazione del buono avverrà su base volontaria da parte dei datori di lavoro.

Il lavoratore potrà usufruire del bonus tramite buoni carburante o benefit aziendali. In caso il dipendente scelga la prima opzione potrà avere vantaggi fiscali; infatti, il voucher non concorrendo alla formazione del reddito risulta esentasse. Questo vale anche per l’azienda alla quale non vengono applicate tasse sull’erogazione del bonus che è interamente deducibile dal reddito d’impresa.

Cosa deve fare il datore di lavoro?

Come detto poco sopra sarà a carico del datore di lavoro la scelta riguardo l’erogazione del bonus e del suo valore. Sebbene il contributo messo a disposizione dallo stato sia di 200 euro a testa, nulla vieta di fornire buoni per un valore inferiore o superiore a questo, anche se nel secondo caso l’importo superiore ai 200 euro concorrerà a formare reddito da lavoro dipendente.

Fino a quando sarà valido?

La distribuzione dovrà essere effettuata entro il 12 gennaio 2023. Questa data riguarda solamente la sua erogazione; il lavoratore dipendente potrà infatti usufruirne fino alla data di scadenza presente sul buono.

Con i continui bonus erogati dal governo può risultare difficile tenere tutto sotto controllo ed è per questo che risulta necessario uno strumento come Geobadge, in grado di elaborare le ore di lavoro, le buste paghe e molto altro (scopri tutte le funzionalità del software!).

Prepara in pochi click file completi e pronti per essere inviati al consulente per le paghe e gestisci i documenti dei tuoi lavoratori.

Prova Geobadge GRATIS per 60 giorni!