15 Luglio 2022
bonus 200 euro

Bonus 200 euro con lo stipendio di luglio. Ecco come richiederlo

News 15 Luglio 2022

La legge n. 50 del 17 maggio 2022 introduce un sostegno economico (bonus 200 euro) rivolto a molteplici categorie di lavoratori

Chi ha diritto a questa indennità?

La lista dei beneficiari comprende 7 classi:

  • Lavoratori dipendenti
  • Titolari di pensioni
  • Titolari di assegno ordinario di invalidità
  • Beneficiari del reddito di cittadinanza
  • Lavoratori autonomi occasionali
  • Titolari di assegni disoccupazione e di indennità Covid-19
  • Lavoratori domestici 

Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti il bonus 200 euro sarà versato solo ai destinatari dell’esonero contributivo dello 0,8% della quota a carico del lavoratore. I titolati di pensione e i lavoratori domestici potranno beneficiarne solamente se il proprio reddito personale IRPEF per il 2021 non supera i 35.000 euro. Si ricorda anche che contratti considerati sono quelli già attivi alla data alla data di entrata in vigore del decreto (18 maggio 2022)

Come riscattarlo?

Tutte le categorie sopra citate fatta eccezione per i lavoratori dipendenti privati riceveranno in automatico l’indennità tramite un incremento della busta paga. Per i lavoratori dipendenti privati l’incentivo sarà riconosciuto dal datore di lavoro dopo aver ricevuto la dichiarazione da parte del lavoratore di non essere titolare di trattamenti pensionistici, a carico di qualsiasi forma previdenziale, di trattamenti di accompagnamento alla pensione e di Reddito di Cittadinanza.

Ci sono invece alcune categorie che, per aver accesso al bonus, dovranno presentare domanda all’istituto dei lavoratori; queste sono:

  • Titolari di rapporti di collaborazione continuativa
  • Stagionali
  • Aderenti al fondo pensione dello spettacolo
  • Autonomi occasionali privi di partita IVA
  • Incaricati alle vendite a domicilio

Quando verrà erogato?

La distribuzione del bonus è ripartita in due momenti. A luglio 2022 verranno retribuiti lavoratori dipendenti, beneficiari del reddito di cittadinanza e titolari di trattamenti pensionistici di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria mentre ad ottobre 2022 lo stesso verrà erogato ai titolari di indennità di disoccupazione, ai beneficiari delle ex indennità Covid e ai lavoratori appartenenti alle categorie chiamate a presentare domanda.

Trova un Software in grado di gestire l’invio delle buste paga e molto altro in modo automatico e smart. Prova Geobadge gratuitamente per due mesi