26 Aprile 2022
Scegliere un rilevatore di presenze smart: 5 buoni motivi per farlo

Scegliere un rilevatore di presenze smart: 5 buoni motivi per farlo 

News 26 Aprile 2022

Monitorare i dipendenti in modo semplice e preciso

Sembra ormai lontana l’era in cui la rilevazione delle presenze era lenta, complessa e costosa. Oggi le aziende possono trovare soluzioni smart che semplificano l’arduo compito di monitorare le ore di lavoro di ciascun dipendente. Non importa quale sia il tipo di business di cui si occupa la tua azienda, ogni realtà imprenditoriale si è trovata a fare i conti con questa difficoltà almeno una volta nella vita.

Fortunatamente oggi esistono dei sistemi che hanno superato il metodo tradizionale basato sul cartellino da timbrare, puntando su soluzioni snelle, chiare e semplici.

Perché affidarsi a questi sistemi di ultima generazione? Abbiamo individuato almeno 5 buoni motivi per farlo!

#1 Elimina i rilevatori fisici

Questi rilevatori di presenze possono essere usati da qualsiasi smartphone, eliminando la necessità di rilevatori, badge fisici e i relativi costi.

#2 Riduci i costi

Poiché si tratta di un’applicazione virtuale, l’unico investimento è quello per l’attivazione della licenza. Non ci sono altri costi dovuti all’acquisto di un dispositivo apposito e di tutta la configurazione hardware di cui necessita un sistema tradizionale. Allo stesso modo, anche i costi di manutenzione sono decisamente più vantaggiosi.

#3 Si adatta alle esigenze aziendali

Questi sistemi sono facili, veloci e pratici, adattandosi alle esigenze dell’azienda, grazie a una configurazione semplice. Questo permette di avere un forte impatto in termini di efficienza.

#4 La geolocalizzazione 

Quando si parla di soluzioni che si adattano a tutte le esigenze aziendali, ci riferiamo alla possibilità di timbrare il cartellino anche a distanza. Questa funzione è molto utile in caso di lavoratori che svolgono l’attività nei cantieri o lavorano in smartworking.

Con Geobadge ad esempio, l’amministratore può configurare l’area di lavoro all’interno del portale. È il lavoratore ad attivare la localizzazione, accedendo alla App e cliccando INIZIO ATTIVITÀ: il datore di lavoro saprà solo se la posizione del dipendente era all’interno o all’esterno di tale area ma non potrà vedere o salvare alcun dato sulla sua posizione.

#5 Gestione delle attività

In fase di configurazione, oltre a registrare i dipendenti, il titolare potrà inserire anche le attività di cui si occupa l’azienda per i diversi clienti così da monitorare le ore spese per ciascun task. In questo modo si elimina il problema di capire quanto tempo ogni dipendente ha dedicato alle diverse attività poiché è l’applicazione che registra tutte le informazioni in modo automatico. Nel caso si utilizzi Geobadge, il dipendente non dovrà fare altro che selezionare l’attività a cui si sta dedicando nel momento in cui clicca su “Inizio attività”.

L’uso di una soluzione smart come i moderni rilevatori di presenze può risultare estremamente utile e funzionale. Questi sistemi sono semplici da usare e offrono numerose possibilità per ottimizzare la gestione dei dipendenti!